All Star Game 2012, gli azzurri schiantano le stelle [VIDEO]

All Star Game 2012, gli azzurri schiantano le stelle [VIDEO]

all star game

Gran festa e trionfo del miglior basket all’Adriatic Arena di Pesaro ieri teatro della All Star Game tutta italiana che ha messo di fronte la nazionale azzurra di Simone Pianigiani ai migliori cestisti in circolazione nel massimo campionato del Belpaese. A distanza di 15 anni, Pesaro emblema della provincia italiana che vive di pallacanestro si è riguadagnata il prestigioso palcoscenico, tornando ad ospitare l’evento e gli 8200 spettatori assiepati sulle gradinate non sono rimadti delusi dallo spettacolo visto sul parquet marchigiano.

Gli azzurri dominano gli stranieri
Pronti via e i colori azzurri si impongono subito sulla selezione avversaria. Pianigiani sceglie Cavaliero, Hackett, Mancinelli, Melli e Cusin come quintetto ovvero tre giocatori della Scavolini Siviglia e un ex della passata stagione. Negli All Star subito altri tre pesaresi con Hickman, White e Jones. Nel primo quarto prevalgono gli azzurri 30-20. La musica non cambia nel secondo quarto, con gli azzurri sugli scudi grazie ad uno splendido Cavaliero che mette tre triple e consente agli azzurri di andare al riposo sul 53-35. Accenni di recupero degli stranieri nel terzo quarto che si chiude 70-57, prima di assistere alla resa dei conti finale che premierà gli azzurri 91-85.

Serata da incorniciare per Hackett e Denier
I verdetti molto attesi sono arrivati. Daniel Hackett è stato eletto l’MVP del match. Il playmaker azzurro di Forlimpopoli in forza alla Scavolini Siviglia Pesaro ha strappato il titolo mettendo a referto 27 punti con 8/9 da 2. La Guardia e all’occorrenza ala piccola James White si è laureato miglior schiacciatore della serata. Terribili i suoi affondi nel ferro, lo statunitense di Washington non ha avuto rivali nonostante non abbia brillato come lo scorso anno ad Assago. Per quanto riguarda le triple messe a segno, il re dei tiratori è Travis Diener, playmaker del Banco Sardegna Sassari, che in finale ha battuto allo spareggio Jeff Viggiano, esterno italo-americano del Benetton Treviso. I due sono partiti in sordina commettendo 5 errori ciascuno, poi l’exploit di Viggiano protagonista infallibile negli ultimi sei tiri, ma meglio di lui ha fatto il playmaker di Fond du Lac, il primo statunitense a imporsi dal 1998. A parte il risultato, a Pesaro ieri ha vinto lo spettacolo.

462

Segui NanoPress

Lun 12/03/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08