Arsenal-Milan 3-0, Galliani tira le orecchie ad Allegri

Arsenal-Milan 3-0, Galliani tira le orecchie ad Allegri

galliani

Mai qualificazione fu così sofferta. Il giorno dopo Arsenal-Milan, l’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani come tutti di ritorno a Milanello tira un profondo sospiro di sollievo per la catastrofe evitata d’un soffio. Tante le attenuanti a giustificare un simile tracollo, a partire dalla formazione quasi obbligata in certi reparti che ha messo alle strette Massimiliano Allegri, il fattore emotivo poi ha giocato un ruolo decisivo nel bloccare le gambe al Diavolo disfatto all’Emirates Stadium di Londra.

Qualificazione con brivido anche per Galliani
Il 3-0 con cui l’Arsenal ha trafitto il Milan deve far riflettere. La gioia per il passaggio ai quarti di finale di Champions League resta, un fatto questo incontrovertibile, ma Galliani non se la sente di archiviare velocemente la serata da tregenda vissuta a Londra: “Abbiamo sofferto tanto, tanto, tanto, tanto, ma è andata bene. Poi la sofferenza passa e la qualificazione rimane. Cosa abbiamo sbagliato? Lo valuteremo e ragioneremo anche dell’assetto tattico” – ha detto l’ad che ha tenuto a sottolineare proprio questo aspetto. Che il Milan visto ieri è ben lontano dagli standard di campionato e dall’acume tattico raggiunto nel match d’andata contro i Gunners è fuori discussione, bisogna capire ora cosa è andato storto e dove intervenire: “Anche io ho sofferto e ho preferito non vedere gli ultimi venti minuti. Dopo lo scavino di Van Persie pensavo di morire. Invece fortunatamente sono ancora vivo” – ha chiosato Galliani con sollievo.

L’ad rossonero si gode il passaggio del turno
Non potrà sempre andare così bene, la qualificazione è stata raggiunta per il rotto della cuffia e una gara da amministrare nel covo di Wenger si sarebbe potuta trasformare in una disfatta epocale pronta a passare alla storia: “Adesso valuteremo, ragioneremo, ragioneremo dell’assetto tattico, di tante cose, vedremo. Intanto godiamoci questa cosa che da cinque anni non succedeva, cioè di essere nelle prime otto della Champions League. Credo che ci aiuterà a ritornare anche nelle prime otto del ranking europeo ed è molto importante, perché noi siamo sempre arrivati secondi nel girone perché quando eravamo tra le teste di serie abbiamo beccato il Real Madrid che era nelle seconde otto del ranking, mentre quando siamo finiti noi in seconda fascia abbiamo preso il Barcellona, che è la prima testa di serie” – ha proseguito Galliani che ha speso parole d’elogio per Van Bommel: “Un pilastro? Assolutamente sì. La partita è stata difficile anche per lui perché è stato ammonito nei primissimi minuti, ma ha fatto bene. E’ stato una diga importante, purtroppo era diffidato e quindi non ci sarà nella prossima partita, dove recupereremo però il capitano” – ha concluso l’ad.

521

Segui NanoPress

Mer 07/03/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08