Italia-Malta, 2-0: tre punti d’oro ma il gioco latita

Italia-Malta, 2-0: tre punti d’oro ma il gioco latita

italia malta 2 0 gol destro

Italia-Malta finisce 2 a 0, ma viste le premesse era lecito aspettarsi qualche gol di più. I nostri avversari ci imbrigliano approfittando di gambe ancora pesantissime e fino al 90° il risultato è, sulla carta, aperto (in realtà mai pericolosi i maltesi). E pensare che si era messa benissimo per la Nazionale. Dopo 4 minuti Mattia Destro bagna il suo esordio nell’undici titolare, mettendo in rete un bel lancio di Marchisio. Sembra il preludio ad una goleada, ma la squadra di Prandelli inizia a trotterellare per il campo. Le idee son giuste, ma le tossine della preparazione estiva avvelenano i buoni propositi. Diamanti sbuffa su tutti i palloni, ma è il primo ad essere richiamato a fine primo tempo. Nella ripresa è Insigne ad esordire al suo posto. Tante belle cose, ma manca ancora il colpo decisivo al giovane talento del Napoli. L’Italia funziona meglio e sfiora in più occasioni il raddoppio, difettando di lucidità negli ultimi 16 metri. Sembra tutto finito, nonostante gli ingressi di Pazzini e Giovinco. Al 92° spunta Peluso che, dopo un match in chiaroscuro, impreziosisce i primi 90 minuti con la maglia azzurra (aveva già esordito nel match contro la Bulgaria) con un colpo di testo che beffa il portiere maltese. Finisce così. Saliamo al primo posto del girone e tanto basta. Per il bel gioco ci ritroviamo più avanti.

La vigilia
Secondo match della Nazionale nel percorso di qualificazioni ai Mondiali 2014. Dopo il deludente pareggio, soprattutto per il gioco, ottenuto in quel di Sofia, Prandelli torna al modulo che gli ha permesso di conquistare il cuore degli azzurri, quel 4-3-1-2 di qualità che tanto bene ha fatto nella prima parte della sua gestione. Italia-Malta è la tipica partita in cui vincere non è fondamentale: bisogna stravincere. Fare tanti gol è condizione necessaria per porsi in una situazione di vantaggio rispetto alle avversarie. Per questo il ct punta sul coppia giallorossa Osvaldo-Destro supportati da Diamanti. Centrocampo di qualità con Marchisio e Pirlo; al posto di De Rossi, ritornato a Roma con una liesione muscolare, giocherà il rossonero Nocerino. In difesa si torna alla linea a 4 con Maggio e Peluso (buono il suo impatto in Bulgaria), mentre i centrali saranno Bonucci e Barzagli. Diretta tv dalle ore 20.30 su Rai1.

Formazioni Italia-Malta
ITALIA (4-3-1-2): Buffon; Maggio, Barzagli, Bonucci, Peluso; Nocerino, Pirlo, Marchisio; Diamanti; Osvaldo, Destro. Allenatore: Prandelli

A disposizione: De Sanctis, Sirigu, Viviano, Astori, Balzaretti, Cassani, Ogbonna, Giaccherini, Poli, Verratti, Borini, Giovinco, Insigne, Pazzini

MALTA (4-3-3): Hogg; Muscat, Agius, Dimech, Briffa; Borg, Sciberras, Bogdanovic; Mifsud, Coehn, Schembri. Allenatore: Ghedin

A disposizione: Haber, Bajada, Fenech, Barbara, Caruana, Herrera, Camilleri

556

Segui NanoPress

Mer 12/09/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08