Marcello Lippi non demorde: “Guiderò una nazionale”

Marcello Lippi non demorde: “Guiderò una nazionale”

lippi

L’indole combattiva e piena di abnegazione di Marcello Lippi, sospinta da una buona razione di passione verso il mondo del pallone, non sembra essere cambiata. L’ex commissario tecnico della nazionale azzurra, con cui ha conosciuto l’era del trionfo quando gli azzurri si laurearono campioni del mondo a Berlino nel 2006 e la fase del declino e delle roventi critiche all’indomani della cocente eliminazione dalla rassegna sud africana, è pronto a tornare in auge.

“Da settembre mi piacerebbe allenare una nazionale per prepararla ai Mondiali del 2014 in Brasile” – ha confidato il tecnico viareggino ai microfoni di Sky Sport 24; Lippi dunque vuole essere presente alla kèrmesse mondiale brasiliana ma il nome della selezione che gli sarà affidata resta un”incognita.

A distanza di 5 anni, la mente di Lippi non poteva non tornare sulla scena della notte magica di Berlino, ricordi indelebili impressi nella memoria di tutti noi; l’ex ct azzurro conserva gelosamente la finale vinta ai rigori contro la Francia e svela un aneddoto: “A Fabio Grosso dissi io di battere l’ultimo rigore, perchè lui era l’uomo delle battute finali” – a posteriori non possiamo che inchinarci al suo sesto senso.

268

Segui NanoPress

Dom 10/07/2011 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08