Mondiali 2010, la Corea del Nord si blinda

Mondiali 2010, la Corea del Nord si blinda

Staff Corea del Nord

Inizia con il silenzio e all’insegna del mistero, il Mondiale della Corea del Nord, già in Sudafrica per definire gli ultimi dettagli e cimentarsi in prove pratiche sul campo, sotto le direttive del commissario tecnico. I precedenti non sono molti, ma la nazionale asiatica si è chiusa nel riserbo più stretto, dando forfait a giornalisti e media.

Un comportamento che potrebbe rislutare strano quello dei nazionali coreani, tutti coesi verso un unico obiettivo comune: il silenzio stampa. Al bando, dunque rilasciare qualunque tipo di dichiarazioni a qualche ficcanaso di turno, la selezione asiatica si è blindata nel ritiro a Midrand, un sobborgo di Joannesburg e quando i giocatori devono recarsi allo stadio “Makhulong” di Tembisa, sono scortati in modo stretto e continuativo da agenti segreti della polizia, quasi a voler scongiurare il pericolo di un imminente attentato. La Corea del Nord è inserita nel girone di ferro, con Brasile, Portogallo e Costa d’Avorio e nutre flebili speranze di poter accedere agli ottavi di finale.

212

Segui NanoPress

Mer 02/06/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08