Mondiali: lo scimpanzè Pino sostituisce il polpo Paul?

Mondiali: lo scimpanzè Pino sostituisce il polpo Paul?

Mondiali - Pino lo Scimpanzè


Il polpo Paul sembra decisamente infallibile, e lo ha confermato con il suo ultimo verdetto, la vittoria della Germania sull’Uruguay per 3 a 2 durante la finale per terzo posto di ieri.
Forse allarmati dalle possibili conseguenze, quindi, del risultato previsto per la finalissima tra Olanda e Spagna (come è noto l’ormai famoso mollusco-oracolo dell’acquario di Oberhause ha decretato la vittoria finale degli spagnoli) l’Olanda non si è rassegnata ed è corsa alla ricerca di un altro indovino a cui risottoporre il quesito “Chi vincerà la Coppa del Mondo 2010?”

La scelta è caduta sullo scimpanzè Pino, un primate – naturalmente di origini olandesi – che vive in uno zoo in Estonia.
A Pino sono state proposte due casse contenenti degli snack e contrassegnate dalla bandiera olandese e da quella spagnola.
Pino ha puntualmente pronosticato la vittoria finale degli Orange e la notizia è stata accolta con grande felicità da media e stampa olandese. Nelle ultime ore, sulle ali dell’entusiasmo, sono stati scanditi slogan a favore dello scimpanzè:  “Pino è la nostra mascotte”, oppure “Pino conosce la verità”.

In attesa di scoprire quale dei due “oracoli” conosce davvero la verità, il “ruolo” di Paul il polipo è stato riconosciuto, con un certo spirito, anche dalla Fifa: il suo nome infatti si legge nella cartella stampa distribuita ai giornalisti, a proposito dei cambiamenti che si registreranno nel ranking Fifa dopo il Mondiale: “Nessuna previsione è stata fatta dal polpo veggente Paul, ma dal computer della Fifa“.

334

Fonte | Adnkronos

Segui NanoPress

Dom 11/07/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08