Moratti lancia la bomba: Guardiola all’Inter

Moratti lancia la bomba: Guardiola all’Inter
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

guardiola

L’Inter in pole position per Joseph Guardiola. Una frase che potrebbe sconvolgere molti per la sua poca credibilità, ma i fatti riportati dalle più autorevoli testate spagnole ci portano in quella direzione. I presupposti ci sono tutti, il background è favorevole ad una simile operazione. A Bercellona vige ancora il massimo riserbo sul rinnovo contrattuale del tecnico spagnolo, indeciso e confuso se proseguire la sua avventura al Camp Nou dopo aver vinto tutto, a Milano Moratti è costretto a guardardi intorno nell’ipotesi, molto probabile, che Claudio Ranieri non arrivasse a fine stagione.

Guardiola chiodo fisso di Moratti
Per il momento il tecnico romano gode della fiducia del patron nerazzurro, almeno fino al match aut-aut contro il Napoli e dopo l’ennesimo flop al Vèlodrome di Marsiglia arrivato a tempo scaduto e per questo ancora più irritante. Ma la situazione è decisamente in evoluzione e Moratti ha già l’alternativa da mettere in panchina per le prossime stagioni. L’ammirazione mista a stima verso lo stratega dei blaugrana c’è sempre stata, ora che la situazione ad Appiano Gentile appare critica, il nome di Guardiola risuona molto più forte, molto più di Josè Mourinho che a suo tempo smentì un ritorno al Meazza.

Venti milioni per lo stratega blaugrana
Moratti ha già pronta un’offerta da 20 milioni di euro per convincere tecnico e società a lasciarlo andar via e iniziare un fruttuoso sodalizio che tornerebbe ad entusiasmare lo spento e deluso pubblico nerazzurro. Ma il tecnico, al momento, ha chiesto al suo agente, José Maria Orobtig, di non parlare con nessun altro club. L’eventuale separazione con Pep non fa paura al numero uno blaugrana Sandro Rosell che ha preso contatti con la Roma per portare in Catalogna il giallorosso Luis Enrique. E nella fitta selva di ipotesi, non vanno escluse un altro paio di possibilità concrete nel futuro di Guardiola: la Premier League, col Chelsea che attende le defenestrazione di Villas Boas e l’idea di prendersi un anno sabbatico dopo aver vinto praticamente tutto. Ad Appiano Gentile, in attesa di Guardiola potrebbero accomodarsi il secondo Beppe Baresi (magari in compagnia di Luis Figo) o, perché no, l’amato Walter Zenga.

454

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Sab 25/02/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08