Nba 2012, Gallinari rientra e vince

Nba 2012, Gallinari rientra e vince

gallinari

Serata da ricordare per Danilo Gallinari finalmente fuori dall’incubo infortunio. L’ala di Sant’Angelo Lodigiano dopo aver rispettato un mese di stop necessario a recuperare dall’infortunio alla caviglia, è tornato titolare ieri contro i Sacramento Kings ed ha dato il suo contributo alla vittoria di Denver che raggiunge quota 22 successi contro le 17 sconfitte raccolte fino a questo punto della stagione, un bilancio dunque positivo al di là di ogni previsione.

Per Gallinari solo 4 punti a referto
Gallinari ha giocato 17″32 e segna 4 punti (con 3 rimbalzi, 1 assist e 1 recupero). Decisivo per il successo interno della franchigia del Colorado è stato Arron Afflalo mattatore del match con 30 punti insieme a Kenneth Faried autore di 20 punti. A decidere la sfida, all’overtime, è Ty Lawson (16 punti, 13 assist e 7 rimbalzi): è sua la tripla che spezza definitivamente l’equilibrio a 4″ dalla sirena, Sacramento va ko 119-116. Con Andrea Bargnani ancora fermo ai pit-stop per infortunio, i Toronto Raptors si sono arresi agli Orlando Magic trascinati da uno strepitoso Dwight Howard (36 punti e 13 rimbalzi) che ha regalato la vittoria esterna (88-92).

Dallas sconfitta dai Thunder
L’altro azzurro impegnato in Nba, Marco Belinelli continua a collezionare buone prestazioni che però non riescono ad essere decisive per i New Orleans Hornets alle prese con una stagione tribolatissima. La guardia bolognese segna 18 punti ed è il top scorer di New Orleans. Gli Hornets (9-29), però, cedono per 86-74 sul campo dei Portland Trail Blazers. Belinelli titolare per 33’49″, chiude con 8/14 al tiro (1/4 da 3) e 5 rimbalzi, Portland è stata presa per mano da Nicolas Batum, 19 punti a referto. Nelle altre gare, vittoria facile per Chicago che schianta 92-72 gli Indiana Pacers nonostante la modesta prova di Derrick Rose (13 punti e 9 assist). Nella Western Conference, Dallas campione in carica si arrende a Oklahoma, nonostante i 27 punti di Dirk Nowitzki; sugli scudi Kevin Durant (22 punti con 6/18 al tiro) e Russell Westbrook (24 con 6/20). Bene anche James Harden (16 punti totali e 14 nel quarto periodo) ad incidere sull’esito finale del match.

414

Segui NanoPress

Mar 06/03/2012 da in .

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08