Sei Nazioni 2012: Italia-Inghilterra, la grinta non manca

Sei Nazioni 2012: Italia-Inghilterra, la grinta non manca

italia sei nazioni 2012

L’Italrugby prepara la gara contro l’Inghilterra in programma allo stadio Olimpico di Roma l’11 febbraio, match valido per la seconda giornata del Sei Nazioni 2012 che prevede anche gli altri due incontri al cardiopalma Francia-Irlanda e Galles-Scozia. La nazionale del ct Brunel non parte favorita contro i britannici campioni uscenti della manifestazione, la volontà di stupire e la determinazione nel conquistare la prima affermazione però non mancano di certo. Il mediano di mischia sud africano, arruolato in nazionale azzurra Tobie Botes si è messo in evidenza contro i transalpini a Saint Denis, una bella prestazione che gli ha permesso di essere confermato nella lista dei 30 convocati contro gli inglesi.

Cresce l’attesa per Italia-Inghilterra
L’Inghilterra è una grande squadra, l’ho vista nel match inaugurale contro la Scozia e hanno confermato il loro valore. Credo di poter dire che utilizzano un piano di gioco simile a quello dei Saracens, che con Treviso abbiamo affrontato in Heineken Cup. Sono una formazione consistente ma anche noi abbiamo fiducia nel nostro piano di gioco” – ha spiegato il mediano d’apertura della Benetton Treviso che darà il suo contributo anche nel match dell’Olimpico, gara considerata a rischio rinvio per l’eccezionale ondata di gelo e neve che sta interessando tutto il nostro paese.

Riscattare il ko al debutto in Francia
Il ko all’esordio contro la Francia a Parigi fa ancora male. Gli azzurri non intendono ricoprire per l’ennesima volta il ruolo di sparring partner nella manifestazione continentale e vogliono confermare i passi in avanti compiuti nelle ultime apparizioni a livello internazionale, certo il test Inghiletrra resta proibitivo. Il tre quarti centro Gonzalo Canale punta alla vittoria, pensa ai 60 mila che popoleranno l’Olimpico e chiede una prestazione super a tutta la squadra: “Il pubblico ha già risposto, adesso tocca a noi. Io ci credo e tutta la squadra ci crede fino in fondo. Abbiamo il 50% di possibilità di battere gli inglesi. La vittoria? Io ci credo e tutta la squadra ci crede fino in fondo, loro sono più forti sulla carta ma abbiamo le potenzialità per poter fare risultato” – ha dichiarato il rugbysta di Cordoba.

448

Segui NanoPress

Mer 08/02/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08