Serie B, Atalanta-Torino posticipo senza ultras

Serie B, Atalanta-Torino posticipo senza ultras

Niente Bergamo per gli ultras del Torino

Non può mancare la luce dei riflettori per una sfida dal sapore di serie A. Atalanta e Torino si sfidano stasera nel posticipo dell’ottava giornata di serie B. Un big match: sia per la storia, sia per la classifica. Allo stadio Atleti Azzurri d’Italia si va verso il tutto esaurito: ieri pomeriggio erano rimasti solo pochi biglietti. Stadio pieno ma mancherà il calore degli ultras. Gli effetti della Tessera del Tifoso si sentiranno. Gli ultras della nord atalantina (come quellli granata) per protesta non hanno aderito alla tessera e quindi non si sono nemmeno abbonati.

Fanno il biglietto di partita in partita ma la nord è stata invasa da tifosi non ultras che, invece, si sono abbonati: non facile, quindi, trovare posto. Gli ultras granata, proprio perché il settore ospiti è riservato ai tesserati, a Bergamo nemmeno ci vanno. Il rischio di incidenti tra tifoserie rivali forse è scongiurato, ma a risentirne saranno passione e calore. Che in una partita del genere non possono mancare.

Una situazione che non piace a Franco Lerda: “Dispiace profondamente andare a Bergamo senza tifosi, ma questa è una grossa stupidaggine per il calcio in generale. Ci lamentiamo che la gente non va più allo stadio e poi mettiamo simili limitazioni. Non voglio entrare nel merito di certe scelte, ma i nostri tifosi non possono seguirci e tutto ciò non mi piace. Non è la prima volta che accade e poi la partita con l’Atalanta è importante per il nostro pubblico: avere 100 o 1500 tifosi al seguito cambia molto”.

Atalanta-Torino è anche la sfida tra ex: Colantuono e Bianchi. Due che si stimano. “Mi fa piacere ritrovare Rolando da avversario perché oltre a essere un bravo calciatore è un uomo vero“, ha detto il mister atalantino, ricambiando la stima dell’attaccante. “La partita col Toro per me non è una rivincita – ha spiegato Colantuono ricordando il suo passato granata – Ho vissuto un’ottima stagione a Torino e ha fatto il possibile per portare la squadra in Serie A. Non ce l’ho fatta, ma il calcio è anche questo”.

Le altre partite. L’Atalanta in classifica è stata raggiunta dal Pescara che ieri ha battuto il Sassuolo. I nerazzurri proveranno ad avvicinare il Siena. All’inseguimento dei toscani anche il Novara, impegnato contro il Portogruaro, e l’Empoli, che ospita il Piacenza. La Reggina, in campo alle 12.30 a Frosinone, tenterà di restare nelle zone alte, così come il Padova che aspetta il Grosseto. Crotone-Varese, Livorno-Cittadella, Modena-Albinoleffe e Vicenza-Ascoli chiudono il quadro dell’ottava giornata. Ieri 0-0 tra Triestina e Siena nell’altro anticipo.

530

Fonte | lastampa.it

Segui NanoPress

Dom 10/10/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08