Tessera del tifoso: Milan, Inter, Juventus, Napoli e altre squadre di Serie A

Tessera del tifoso: Milan, Inter, Juventus, Napoli e altre squadre di Serie A
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

tessera tifoso milan

La tanto denigrata tessera del tifoso che, dall’agosto del 2009 ha scombussolato il mondo del calcio italiano e quasi incrinato il rapporto tra società calcistiche e tifosi, si propone come uno strumento innovativo, semplice ed efficace, con molteplici vantaggi anche a lungo termine, per bypassare e ad ogni modo affievolire la temuta violenza negli stadi, disordini pubblici che spesso sono alla ribalta della cronaca sportiva.

Onde evitare di proibire a determinate fasce di tifosi le trasferte più calde e sentite, decisioni repressive emesse dalla Daspo, acronimo di divieto di accedere a manifestazioni sportive o addirittura spingersi fino alla disputa a porte chiuse di un match, la direttiva del Ministro dell’Interno Roberto Maroni con l’introduzione della tessera del tifoso, si propone di eliminare il vortice di violenza negli impianti sportivi, assistere in tutta tranquillità a qualsiasi gara calcistica e valorizzare il rapporto, rendendolo più franco, tra tifoso e club.

In effetti la tessera vuole essere uno strumento di fidelizzazione, termine utilizzato nel gergo del marketing, atto a rinvigorire il legame tra le due parti e creare una sorta di fiducia senza compromesso duratura nel tempo; per portare un termine di paragone, come l’etichetta di un prodotto immesso nel circuito commerciale testa l’affidabilità e la rintracciabilità dello stesso, così la tessera identifica in tutto e per tutto lo spettatore e gli permette l’ingresso allo stadio, rendendo sicuro l’evento sportivo e eliminando la componente rischio di episodi di violenza.

Naturalmente non si sono fatte attendere le reazioni sia di tifosi che di personaggi pubblici, completamente in disaccordo con il provvedimento; tra i gruppi ultrà più distanti dalla direttiva, quelli della Ternana, Lazio e Atalanta hanno espresso il disappunto attraverso uno sciopero del tifo dilagante, prolungato ad oltranza e slogan emblematici del tipo: “La fede non si tessera”. La tessera del tifoso in via definitiva mira a creare una fetta di spettatori ufficiali, scartando tutti quelli che hanno pendenze con la giustizia sportiva, Daspo e reati di condanne in corso.

In generale, la tessera di riconoscimento viene rilasciata da banche, circuito di Lottomatica o dalle società sportive stesse; ha un costo che si aggira sui 10 euro, durata di 5 anni, può sostituire l’abbonamento sottoscritto dal tifoso, nel qual caso viene rilasciata senza ulteriori spese aggiuntive, è dotata di microchip identificativo e riporta la fototessera del possessore. Vediamo nel dettaglio le tessere rilasciate dalle società calcistiche italiane.

  • Milan. Tessera “Cuore Rossonero”.

    logo milan 2010

    La card “Cuore Rossonero” permette a tutti i tifosi del diavolo di seguire senza limitazioni la propria squadra, utilizzando una carta multifunzionale che racchiude numerosi vantaggi. Per ottenerla bisogna rivolgersi alle seguenti filiali: Banca Intesa Sanpaolo, Cassa di Risparmio del Veneto, Banco di Napoli, Banca di Credito Sardo, Cassa di Risparmio in Bologna, Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna, Banca dell’Adriatico, Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, presentando la carta d’identità. La tessera ha validità quadriennale e per coloro che non sono in possesso di abbonamento, costa 10 euro.

  • Juventus: Tessera “Stadium Member”.

    stadium member juve

    Attraverso la “Juventus Stadium Member“, il club bianconero rende trasparente il rapporto con la sua tifoseria. Collegandosi al sito www.juventusmember.com si potrà accedere al primo step per entrare in possesso della card, poi il modulo compilato dovrà essere spedito all’indirizzo di posta juventus stadium member, casella postale 1074, 10125 Torino ed attendere qualche settimana perché la card personalizzata venga creata.

  • Napoli. Ecco la “Club Azzurro Card”.

    tessera napoli 2010

    La Club Azzurro Card offre la possibilità a tutti i tifosi partenopei, fatta eccezione per quelli sospesi da provvedimenti Daspo o con condanne in corso per reati sportivi, di seguire sempre il club campano. La tessera del tifoso realizzata dalla SSC Napoli è anche una carta di pagamento Postepay, ricaricabile ed utilizzabile sui circuiti internazionali Postamat e Visa Electron; il modulo di adesione accuratamente compilato va presentato presso tutti gli uffici postali addetti al servizio.

  • Inter. Tessera “Siamo Noi”.

    Nata per venire incontro a tutte le esigenze dei tifosi nerazzurri, la fidelity card “Siamo Noi“del club meneghino sostituisce il normale abbonamento allo stadio Meazza e per ottenerne il rilascio basta presentare lo stesso o sottoscriverne uno nuovo alla Banca Popolare di Milano, di Legnano o alla Cassa di Risparmio di Alessandria, seguendo la consueta procedura di identificazione personale con documento d’identità, fototessere e codice fiscale. Ha una validità quinquennale e non prevede costi aggiuntivi per tutti coloro che sono già in possesso di un abbonamento.

  • Le altre squadre.

    tessera lazio 2010

    Lazio: la “Millenovecento” è la cartà fedeltà creata ad hoc per i supporters biancocelesti. La tessera è realizzata in collaborazione con Poste Italiane SpA. Non è una carta di credito, ma una ricaricabile da richiedere presso tutti i Lazio Style 1900 e le filiali Poste Italiane SpA. Roma: la card A.S. Roma Club Privilege ideata in collaborazione con Lottomatica è rilasciata ai richiedenti esclusivamente nei punti AsRomaStore e Lis Lottomatica. Sampdoria: la “SampCard“, tessera per i tifosi blucerchiati può essere richiesta presso i Sampdoria Point di Via Cesarea 107/109r o di Via Casata Centuriona 20r.

    Cesena: per avere la “Cesena Card” è sufficiente presentare apposita domanda alla biglietteria dello stadio Manuzzi, agli uffici Cesena Card siti in via Corte Botticelli N. 51 o alle Filiali Brc Banca Romagna Cooperativa. Fiorentina: la tessera proposta dalla società gigliata chiamata “Orgoglio Viola” si può fare in tutte le filiali di Banca Intesa San Paolo, presenti sul territorio in circa 5000 unità. Lecce: la “Lecce Card” è disponibile recandosi presso il Centro di Coordinamento Salento Giallorosso in viale della Libertà, n.171 e presentando la modulistica di base.

    Palermo: è possibile prenotare la “Goal Member” dei tifosi rosanero solo presso gli uffici della biglietteria dello Stadio “Renzo Barbera”. Parma: la “YBlu” card riservata agli appassionati dei colori gialloblù ducali può essere ritirata solo al plesso dedicato dello stadio Tardini. Brescia: “Cuore Biancoazzurro” è la tessera in circolazione per i tifosi delle rondinelle che potranno averla, rivolgendosi alla sede del Brescia Calcio e presso la biglietteria di Curva Nord dello stadio Rigamonti. Catania: la tessera “Cuore Rossoazzurro” viene rilasciata presso gli uffici dedicati all’interno della sede sociale del Calcio Catania S.p.A., in via Ferrante Aporti 1.

    Chievo: la card fedeltà, necessaria per l’ingresso allo stadio, “NoidelChievo” è disponibile presso lo stadio Bentegodi di Verona. Bari: la “Fedeltà Biancorossa” dei galletti pugliesi si può richiedere alla Servizi Sportivi (ingresso 22 – Stadio San Nicola) o il Bari Point (Via Capruzzi, Bari).

1527

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 26/10/2010 da

Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08