Ucraina-Francia:0-2, i Blues più forti del nubifragio

Ucraina-Francia:0-2, i Blues più forti del nubifragio

Francia-Ucraina, immagini della gara

Ucraina-Francia:0-2, questo l’esito del primo match della seconda giornata del Girone D. Decidono Menez e Cabaye con due reti segnate a inizio ripresa. Il match è iniziato in pratica alle 19 dopo il nubifragio delle 18 che ha imposto all’arbitro Kuipers di interrompere il match. Dopo lo stop di un’ora la partita è continuata regolarmente su un terreno allenato, ma assolutamente regolare. La gara di stasera tra Svezia e Inghilterra è stata spostata alle ore 21:00 per permettere la non contemporaneità degli incontri.

  • Francia-Ucraina
  • Francia-Ucraina, esultanze e delusioni
  • Francia-Ucraina, esultanze e delusioni (3)
  • Francia-Ucraina, esultanze e delusioni (4)
  • Francia-Ucraina, esultanze e delusioni (5)

Il primo tempo

ucraina francia nubifragio pioggia

Già durante gli inni la pioggia era iniziata a cadere copiosamente tra i lampi che illuminavano il cielo di Donetsk. Dopo soli 4 minuti l’arbitro Kuipers manda tutti negli spogliatoi: troppo forte l’intensità del temporale che bagna la Dombass Arena. Alle 19:00 si riparte, la Francia schierata con il 4-3-3 da Blanc che arretra Nasri sulla trequarti e promuove Menez. L’Ucraina subisce le trame dei Blues superiori dal punto di vista tecnico, ma le migliori occasioni nascono da errori difensivi. Al 26° Nazarenko perde una palla sanguinosa sull’out di sinistra, Ribery serve al centro, ma Menez spreca con una conclusione sopra la traversa. L’ex romanista la combina grossa tre minuti dopo: ancora un errore, questa volta di Tymoshchuk, innesca Ribery, palla dentro e Menez spara a colpo sicuro su Pyatov. L’Ucraina si scuote con il suo uomo migliore: Shevchenko dimostra una forma fisica invidiabile racccogliendo un lancio lungo (difesa colpevole nel caso) e impengnando Lloris con un gran destro. Al 39° l’occasione migliore per la Francia: punizione di Ribery e stacco di Mexes che chiama Pyatov al miracolo. Al 45° Menez è graziato da Kuipers: già ammonito rifila un calcione ad un avversaria. L’espulsione sarebbe stata limpida. Meglio i francesi nella prima frazione che difettano solo di cattiveria. L’Ucraina attende e cerca di colpire una difesa tutt’altro che perfetta.

Il secondo tempo
La Francia riparte a spron battutto e, dopo un brivido per un destro di Sheva pericoloso, trova il gol del vantaggio proprio contro il grande colpevole dello 0-0: Menez riceve il filtrante di Benzema e fulmina Pyatov. 0-1 al 53° e partita sbloccata. L’Ucraina si scioglie: ancora Benzema rifornisce ottimante Cabaye che fa 0-2 al 56°. Match in ghiaccio e padroni di casa in crisi di nerve. Cabaye sfiora la doppietta cogliendo un palo clamoroso al 63°. I gialli di Blokhin cercano di riaprire il match, ma senza mai impensierire seriamente Lloris. Il tempo scivola via senza grandi sussulti e sono ancora i galletti a farsi pericolosi con Ribery e Nasri, entrambi su piazzato. Finisce 0-2: la Francia compie un passo decisivo verso i quarti. I padroni di casa si giocheranno il tutto per tutto contro l’Inghilterra (o la Svezia) nell’ultima giornata dopo la vittoria contro Ibra alla prima uscita. Gli uomini di Blanc possono essere protagonisti in questo Europeo se riusciranno a ripetere la gara di stasera. Intanto i dubbi del post Inghilterra sembrano fugati.

CLASSIFICA girone D:
Francia 4
Inghilterra 4
Ucraina 3
Svezia 0

659

Segui NanoPress

Ven 15/06/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress, testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08