Ucraina-Svezia: 2-1, Sheva supera Ibra

Ucraina-Svezia: 2-1, Sheva supera Ibra
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Ucraina Svezia, foto della partita

Ucraina-Svezia: 2-1. Non potevano chiedere altro i padroni di casa per il loro esordio a Euro 2012. Splendida la rimonta dei gialli di Blokhin che subiscono il gol di Ibra a inizio ripresa. La reazione è nella testa di Sheva che segna una splendida doppietta che permette all’Ucraina di incamerare i primi tre punti e volare in testa al girone D. Francia e Inghilterra sono avvertite, il discorso qualificazione è apertissimo e una delle big potrebbe pagare la spinta di tutta una nazione.

  • Ucraina-svezia
  • Ucraina-svezia, esultanza gol
  • Ucraina-svezia, esultanza gol (2)
  • Ucraina-svezia, esultanza gol (3)
  • Ucraina-svezia, esultanza gol (4)
  • Ucraina-svezia, esultanza gol (5)

Il primo tempo
All’Olimpiyskyi di Kiev è l’Ucraina a fare la partita sin dal principio. I moduli speculari esaltano le caratteristiche dei padroni di casa guidati da un Konoplyanka in serata. La Svezia si affida ai calci piazzati, ma fatica quando i gialli mettono palla a terra. Le occasioni sono diverse: Shevchenko e Voronin ci provano, ma la chance migliore è sulla testa di Ibra che al 38° sfrutta un gran lavoro di Elm. Il suo colpo di testa però finisce sul palo a Pyatov battuto. L’Ucraina infatti soffre e non poco le volte in cui la Svezia si affaccia, dimostrando di preferire la fase offensiva sospinti dal pubblico.

Il secondo tempo
Il match si accende nella ripresa: 5 minuti e la Svezia passa. Toivonen serve Elm al limite. Il cross viene ribatutto maldestramente da Yarmolenko che regala a Kallstrom il corridoio giusto: il suo cross è preda di Ibra che indovina il tap in vincente. 0 a 1 al 50°. La batosta potrebbe annichilire l’Ucraina, ma di fatto la rende letale. Quattro minuti e Sheva si ricorda del centravanti che fu, sovrasta Mellberg e di testa infila Isaksson: 1-1 al 54°. L’Olimpiyskyi diventa una bolgia e l’Ucraina ci prova con Voronin. Il gol è nell’aria e ci pensa proprio Shevchenko al 62° a mettere in porta il corner di Timoshchuk anticipando proprio Ibra: il passato e il presente del Milan gomito a gomito. Ed è ancora il rossonero a cercare il pari con una bomba al volo su cui Pyatov si difende come può. La Svezia accorcia i tempi consapevole che una sconfitta renderebbe tutto terribilmente difficile visto anche il pari tra le favorite del Girone D, Francia e Inghilterra. Elmander, servito da Ibra, avrebbe la palle giusta, ma tira alle stelle da posizione vantaggiosa.

Classifica Girone D
Ucraina 3
Inghilterra 1
Francia 1
Svezia 0

Ap/LaPresse

488

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Lun 11/06/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08