Video Pepe-Messi, pestone icona del Clasico

Video Pepe-Messi, pestone icona del Clasico

video messi pepe pestone mano real madrid barcellona clasico 2012

Ieri sera si è giocato l’ennesimo Clasico di questa stagione. Vi proponiamo il video Pepe-Messi, immagini di un pestone sulla mano della Pulce, da parte del difensore del Real Madrid, che riassume perfettamente la frustrazione delle merengues davanti alla prevedibilità di un risultato che premia ancora il Barcellona: 2 a 1 al Santiago Bernabeu nel giorno del quarantunesimo compleanno di Pep Guardiola. E non importa se si tratti di Copa del Rey (il ritorno è previsto mercoledì prossimo), di Champions o di Liga: il finale è già noto.

La partita: cronaca di un sogno infranto
Questo il film della partita: il momento migliore per colpire i catalani sono i primi minuti di gioco: le trame blaugrana necessitano di qualche minuto per salire del livello giusto. E in questa intercapedine si insinua spesso il Real di Mourinho. Ieri sera a colpire è stato Cristiano Ronaldo approfittando dell’errore di Pinto, secondo di Victor Valdes, promosso a titolare per l’occasione. Ci chiediamo cosa diventerà una partita contro il Barça nel momento in cui la dirigenza deciderà di comprare un portiere decente. Gli consigliamo Sorrentino del Chievo, con lui le vittorie sarebbero addirittura schaccianti, ma forse Valdes e Pinto sono una concessione allo spettacolo. Nel secondo tempo, dopo una girandola di pali, il Barcellona prima pareggia con Puyol, poi passa con Abidal, fresco di rinnovo contrattuale, ottenuto anche grazie all’interesse del Milan.

E Pepe perde la testa

Il Real Madrid del secondo tempo è tutto nelle azioni sconsiderate di Pepe. Prima ferma un contropiede inscenando un infortunio, il calciattore per eccelenza riesce nell’impresa con la collaborazione dei fischi del Bernabeu. Poi passeggia sulla mano di Lionel Messi, a terra per un intervento di Callejon. Purtroppo questi comportamenti tendono a sottolineare ancor di più la differenza tra le due squadre. Il Real si lamenta per le direzioni arbitrali a senso unico? L’atteggiamento di Mou e giocatori è controproducente perché aumenta a dismisura una sudditanza psicologica dei direttori di gara che è innegabile. Il Barça è il Barça ed essere il Real Madrid oggi è il ruolo più scomodo del calcio.

469

Segui NanoPress

Gio 19/01/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08