Chelsea

Barcellona-Chelsea, la caduta degli dei

barcellona chelsea 2 2 risultato semifinale champions 2012

Quando sei forte, terribilmente forte, capace di esprimere sempre il gioco più bello e di seminare il panico tra gli avversari, la tua caduta sarà inesorabilmente la più fragorosa. E’ quello che è successo al Barcelona di Guardiola poche ore fa: gli dei intoccabili del calcio hanno svestito i panni degli invincibile lasciando, per la seconda volta in soli tre giorni, la scena del Camp Nou ai festeggiamenti altui. Ieri sera è toccato al Chelsea eccezionale nel non perdere la calma sotto di due gol e di un uomo, disegnato come un bunker antiatomico dal nostro Roberto Di Matteo, piccola porzione di Italia che farà bella mostra di sé nella finale del 19 maggio all’Allianz Arena di Monaco.

Leggi l'articolo

Barcellona-Chelsea, probabili formazioni

barcellona chelsea ritorno 2012 champions probabili formazioni

Stasera al Camp Nou il Barcellona è chiamato alla remontada sul Chelsea per tentare di accedere alle finali per sfatare il tabù che nuon vuole mai nessuna squadra vincente in Champions League capace di ripetersi l’anno successivo. Barcellona-Chelsea semifinale di ritorno, precedenti, commenti e probabili formazioni per seguire al meglio la sfida tra Guardiola e Di Matteo, Messi e Drogba, Xavi e Lampard. L’andata è finita 1 a 0 per il Blues che hanno imposto la legge dello Stamford Bridge soprendendo anche i tifosi più ottimisti.

Leggi l'articolo

Chelsea-Barcellona, Drogba decisivo

chelsea barcellona 2012 1 0 didier drogba

Il Chelsea batte a sorpresa il Barcellona per 1 a 0 nell’andata della semifinale di Champions League 2012: decisiva una rete di Didier Drogba nel recupero del primo tempo, ma pesano le tante occasioni sprecate dai blaugrana che come nel match di andata contro il Milan si specchiano nella loro infinita bellezza peccando di cinismo sotto porta. Di Matteo si attacca una nuova stella al petto sulla strada per la riconferma sulla panchina dei Blues. Guardiola esce dal campo con qualche sicurezza in meno anche se tra 6 giorni al Camp Nou sono ancora i campioni d’Europa e del mondo ad essere i favoriti per il passaggio alla finale di Monaco.

Leggi l'articolo

Chelsea-Barcellona: probabili formazioni

chelsea barcellona 2012 andata semifinale champions league

C’è una data che i tifosi del Chelsea non possono di certo dimenticare: 6 maggio 2009. Era il ritorno della semifinale di Champions League poi vinta dal Barcellona contro il Manchester United e a Stamford Bridge si perpetrò uno dei peggiori furti della storia del calcio. I blaugrana passarono il turno con una rete di Iniesta all’ultimo istante dopo aver subito per 90 minuti anche con l’aiuto dell’arbitro Ovrebo, scandaloso nel negare due rigori nettissimi ai padroni di casa. Per questo motivo c’è aria di rivincita in casa Chelsea seppur mitigata da una differenza tecnica che si è fatta cospicua. Ma Guardiola sa che con Drogba e compagnia non si può mai abbassare la guardia (Napoli docet).

Leggi l'articolo

Real Madrid contro il Bayern Monaco, obiettivo: la finale

real madrid bayern monaco barcellona

Il Real Madrid giochicchia contro un Apoel volitivo (5-2) e raggiunge il Bayern Monaco nella semifinale della Champions League 2012. L’obiettivo degli uomini di Mourinho è puntato sull’eventuale Clasico in finale, che vedrebbe per la prima volta una delle rivalità più accese del calcio, confrontarsi nell’atto conclusivo della manifestazione più importante per club. Dall’altra parte il Chelsea all’italiana di Roberto Di Matteo rischia tantissimo in casa contro il Benfica, ma mette le mani sulla qualificazione salvando in parte la stagione 2011-2012, nata sotto la cattiva stella di André Villas-Boas.

Leggi l'articolo

Real Madrid e Chelsea ipotecano la semifinale

real madrid chelsea champions league 2012

Real Madrid e Chelsea ad un passo dalla seminfinale di Champions League 2012: questo il responso dei match di ieri sera che hanno visto le merengues di scena a Nicosia contro l’Apoel e il Chelsea di Di Matteo giocare sul campo del Benfica. Il Real ha battuto i ciprioti per 3 a 0, dopo 70 minuti in cui il muro della cenerentola dei quarti era riuscito ad arginare con fatica gli avanti spagnoli. Per i Blues invece un 1-0 in trasferta che ipoteca la qualificazione nonostante un match di sofferenza in cui è stato decisivo un guizzo di Torres che ha servito Kalou. Stasera il match di andata dei due quarti rimanenti: Marsiglia-Bayern Monaco e soprattutto Milan-Barcellona.

Leggi l'articolo

Napoli: è sbagliato essere soddisfatti?

napoli sbagliato essere soddisfatti

Si leggono tante, troppe dichiarazioni all’insegna della cauta soddisfazione dopo il crack di Stamford Bridge. Chiariamo subito: il Napoli è andato oltre ogni più rosea aspettativa, ma il rischio di archiviare il 4-1 subito dal Chelsea sotto le insegne dell’inevitabile destino, può indebolire il cammino straordinario degli uomini di Mazzarri. Analizzare gli errori di inesperienza servirà in futuro a non ripeterli. Fare finta di niente invece non aiuterà a crescere un gruppo che dell’entusiasmo ha fatto la prima forza trainante.

Leggi l'articolo

Video gol Champions League: Chelsea – Napoli 4-1

Schermata 03 2456002 alle 03.51.18

14 Marzo 2012 – Il sogno Champions del Napoli si è infranto sul prato dello Stamford Bridge. I ragazzi di Mazzarri hanno giocato una buona partita contro un Chelsea particolarmente determinato, ma non sono riusciti a portare a casa la qualificazione. Gli azzurri aveva preparato la gara con l’obiettivo di riuscire a segnare almeno un gol in modo da costringere gli inglesi a loro volta realizzarne almeno tre per riuscire solo a pareggiare il punteggio dell’andata. Cavani e Lavezzi hanno avuto delle buone occasioni nel primo quarto d’ora di partita ma hanno peccato di lucidità davanti alla porta avversaria.

Leggi l'articolo

Chelsea-Napoli, Mazzarri si autocelebra

mazzarri

Ci siamo. Dopo le battute a vuoto di Inter e Milan nei match di ritorno degli ottavi di finale di Champions League, questa sera toccherà al Napoli difendere e portare in alto i colori italiani sul palcoscenico del calcio continentale. Le milanesi non hanno per niente convinto, con la macroscopica differenza che il Milan nonostante la batosta a Londra sponda Arsenal si è qualificato lo stesso, l’Inter ha pagato carissima la disattenzione difensiva che ha portato al gol di Brandao regalando la qualificazione all’Olympique Marsiglia. A Napoli temono risultati a sorpresa, ribaltoni pericolosi e tachicardici, ma se tutto andrà come preventivato, i partenopei potranno finalmente accarezzare il sogno quarti di finale.

Leggi l'articolo

Champions League 2012 Chelsea-Napoli: 90 minuti per un sogno

champions league 2012 chelsea napoli probabili formazioni

Champions League 2012 Chelsea-Napoli, probabili formazioni. Mazzarri può contare su tutti i titolari per la sfida che vale una stagione. Domani sera allo Stamford Bridge il Napoli parte da 3 a 1 del San Paolo e potrà attendere i Blues e proporre la tattica migliore per le caratteristiche degli azzurri: difesa e contropiede. Rispetto all’andata però i londinesi hanno fatto un cambio sostanziale in panchina: via Villas Boas, dentro Di Matteo che ha vinto 2 partite su 2.

Leggi l'articolo

Chelsea-Napoli: Hamsik avverte i Blues

hamsik

Un patrimonio da difendere a tutti i costi. A Napoli sono tutti d’accordo su che tipo di gara assisteremo allo Stamford Bridge mercoledì prossimo quando l’undici di Walter Mazzarri dovrà arginare la rabbia del Chelsea nel match di ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Gli azzurri non intendono sprecare il grande tesoretto conquistato al San Paolo dove i britannici furono travolti 3-1, un risultato che infonde fiducia ma non garantisce il passaggio del turno ai campani, insomma a Londra sarà tutta un’altra storia.

Leggi l'articolo

Video gol Premier League: Chelsea – Stoke City 1-0

Schermata 03 2455998 alle 07.28.45

10 Marzo 2012 – Si sta avvicinando il giorno della verità per il Napoli di Walter Mazzarri che mercoledì prossimo affronterà il Chelsea per decidere chi si qualificherà ai quarti di finale di Champions League. Con questo grande clima di attesa che si sta vivendo, non possiamo fare altro che guardare in casa dei londinesi per scoprire gli umori degli inglesi. Da quando Roberto Di Matteo è subentrato sulla panchina dei blues a Villas Boas, la squadra ha vinto entrambe le partite disputate. Martedì scorso il Chelsea ha battuto il Birmingham nel replay degli ottavi di finale di FA Cup, ed oggi si è imposto sullo Stoke City.

Leggi l'articolo

Chelsea-Mourinho, un connubio praticabile

mourinho

Riscoppia l’amore tra il Chelsea e il suo storico allenatore Josè Mourinho che guidò i londinesi dal 2004 al 2007, con successo e in un clima mai eguagliato successivamente. Quando il feeling c’è è inutile nasconderlo come un parente scomodo. I Blues hanno messo alla porta senza tanti complimenti Andrè Villas Boas incapace di ripercorrere le orme del suo illustre connazionale allo Stamford Bridge e per questo motivo messo alla gogna da presidente e tifosi. L’uscita di scena dello “Special Two” è stata miserevole ma non misera. Villas Boas ha raccolto le sue cose nella totale indifferenza dei giocatori, pochi saluti a bocca stretta e nessuna lacrima.

Leggi l'articolo

Villas Boas esonerato, Chelsea a Di Matteo

villas boas

La separazione era nell’aria da diverse settimane, ieri attraverso un comunicato ufficiale apparso sul sito del Chelsea, i londinesi hanno liquidato il portoghese Andrè Villas Boas. Il tecnico lusitano, rinominato a torto “Special Two” per tracciare una somiglianza mai vista con il suo predecessore Josè Mourinho non è più al timone Blues, fatale il pesante ko di misura incassato nella trasferta della 27esima giornata che ha visto il Chelsea soccombere sul campo del West Bromwich. La caccia al nuovo allenatore è aperta a metà, visto che Roman Abramovich ha già individuato lo stratega che traghetterà i londinesi fino a fine stagione.

Leggi l'articolo

Mourinho si accasa a Londra. E’ un indizio

mourinho

Il futuro di Josè Mourinho potrebbe presto tornare a parlare l’inglese. Lo Special One, tra battibecchi, attriti ed incomprensioni di ogni genere inizia a mal digerire l’ambiente merengue nonostante la stagione dal punto di vista dei risultati gli stia dando ancora una volta ragione. Il Real Madrid veleggia fiero in vetta alla classifica di Liga con un distacco di 10 punti nei confronti del Barcellona, come dire, eccetto un terremoto di magnitudo indefinita, lo scudetto tornerà nella capitale.

Leggi l'articolo
Seguici

© 2013 Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati.

NanoPress News, supplemento alla testata giornalistica Tuttogratis.it registrata presso il Tribunale di Milano n°3 314/08